INFORMAZIONI > INTERVENTO PRECOCE

Nell’ambito della sindrome di Down è considerato “intervento educativo precoce” tutto ciò che viene fatto, nei primi anni di vita del bambino, per migliorare le sue possibilità di sviluppo.
La presenza di una terza copia del cromosoma 21 influisce sullo sviluppo del bambino rallentando l’acquisizione di alcune competenze, in particolare lo sviluppo motorio e linguistico. Tuttavia oltre al cromosoma 21 in più influiscono sullo sviluppo moltri altri fattori, intrinsechi ed ambientali.

Molti sono i centri che si dedicano a capire il profilo di apprendimento delle persone con la sindrome di Down, ad osservare la crescita dei bambini con la Trisomia 21 per descrivere un profilo che è più comunemente associato alla condizione. Questo favorisce la consapevolezza del tipo di apprendimento che potrebbe essere adatto ad una persona con la Trisomia 21, ci dà degli spunti per sostenere lo sviluppo anche dove ci possono essere delle difficoltà, e soprattutto ci aiuta a creare, in casa e nei contesti educativi e sociali, delle aspettative adeguate.

Cosa si può fare concretamente per sostenere lo sviluppo del bambino con la sindrome di Down?

Ogni bambino è unico ed avrà esigenze individuali. Con un po’ di aiuto da parte dei professionisti anche i familiari possono trovare, nella quotidianità, tante piccole occasioni per aiutare il bambino a raggiungere, passo dopo passo, tantissimi traguardi.
Per esempio un fisioterapista pediatrico potrà consigliarvi giochi ed attività utili allo sviluppo motorio del bambino, il logopedista offrirà spunti per aiutare il bambino nella comunicazione e nella produzione verbale, e vi aiuterà anche a risolvere eventuali difficoltà a respirare, deglutire, alimentarsi in maniera adeguata alla sua età. Un ergoterapista può aiutare il bambino a raggiungere l’autonomia in vari ambiti della vita quotidiana e sviluppare competenze di motricità progressivamente più fine, mentre l’uso dei segni in comunicazione bimodale favorirà il linguaggio verbale. Educatori e pedagogisti potranno aiutarvi a comprendere le funzioni cognitive di base, che se sostenute abiliteranno moltissimi apprendimenti in maniera autonoma. In tutto questo, la nostra associazione vi accompagna volentieri, vi guida fra le varie figure professionali e vi accompagna al momento delle scelte di terapie, di scolarizzazione e di inclusione.

È importante ricordare che i bambini con la Trisomia 21 spesso hanno un livello di comprensione molto più alto rispetto alle loro capacità di espressione, e sviluppano presto una consapevolezza dei loro punti forti e delle loro difficoltà: non sottovalutiamo le loro capacità! 

X